Nobile Contrada Fiorenza

sito ufficiale

SUCCESSO PER LA FESTA DI CONTRADA: FIORENZA HA 20 NUOVI BATTEZZATI

Tanti i contradaioli presenti alla Festa Titolare di Contrada Fiorenza che si è svolta, come da tradizione, nella penultima domenica di luglio.

Un forte momento di aggregazione per sottolineare il senso di appartenenza ad una Contrada. Questo il significato della Festa Titolare che la Nobile Contrada Fiorenza, come da tradizione degli ultimi sei anni, organizza nella penultima domenica di luglio per creare dei momenti aggregativi e ricchi di significati.

festa2
Molto partecipata la messa contradaiola, celebrata da Don Checco Monti quest’anno all’interno della sede vista l’inagibilità della Chiesa di San Francesco: chiaro il messaggio detto ai presenti, in cui la diversità di più quartieri e parrocchie di provenienza si annulla all’interno della Contrada, e questo forte senso di unione è alla base di una comunità che deve continuare a crescere insieme dando messaggi educativi ai tanti giovani.

festa1Al termine della celebrazione il corteo dei contradaioli biancoviola, guidati dal gonfalone e dal gruppo musici e sbandieratori di Contrada Fiorenza, si è mosso verso Piazza del Popolo. Per i più giovani è stata la prima uscita ufficiale ed i tanti contradaioli e turisti presenti hanno potuto apprezzare le coreografie preparate per l’occasione. 
Al ritorno in sede è stata poi la volta del Battesimo di Contrada svoltosi come da tradizione nei pressi dell’edicola mariana di Largo Benzoni e che ha visto quest’anno protagonisti 20 nuovi contradaioli.

festaTra essi tanti i giovani che si stanno avvicinando alla Contrada grazie anche alle attività rivolte ai “Giglietti” del Gruppo Piccoli, come Adam Nasini, Mattia Matè, Rachele Curletta, Chiara Casturà, Francesco Roeti, Leonardo Roeti, Andrea Del Gatto, o alle attività che vedono coinvolti i ragazzi più grandi come Alessandra Fabbrizi, Daniele Flammini e Filippo Montanari.
Un futuro certo da attiva contradaiola anche per la più piccola del gruppo Bianca Morelli, figlia del Vicepriore Paolo e della Dama 2016 Alessia Cesetti, che a soli 7 mesi e mezzi è entrata già a far parte del popolo biancoviola.

festa3
Significativa anche la voglia di ribadire la propria appartenenza da parte di contradaioli che vivono all’estero e che hanno colto l’occasione della Festa di Contrada per tornare in Italia e farsi battezzare. Tra essi le due gemelline Anna e Maria Cocca, residenti in Texas ma “con il DNA di Fiorenza”, come dimostrato dall’attaccamento alla Contrada da parte del papà Armando e del nonno Maurizio.
Un ritorno alle origini anche per Gianfilippo Andrenacci, nativo di Fiorenza e che grazie alle attività che stanno coinvolgendo i suoi due figli Junior e Jasmine, anch’essi tra i nuovi battezzati, ha deciso di consolidare il legame della sua famiglia a quella più grande della Contrada.

festa4
Un amore senza età anche per chi, invece, ha scelto di diventare “figlio e custode del giglio” come esempio per i propri figli e familiari: Erica Monaldi, Davi Zagni, Mirko Pacioni e l’ex Priore Remo Giacobbi, che è “tornato” in Contrada dopo l’incarico da Vicepresidente della Cavalcata che lo ha visto coinvolto in prima linea negli ultimi anni.
La serata si è poi conclusa ovviamente in allegria, con l’aperitivo propiziatorio che scalda l’attesa del Palio del 15 agosto.

Comments are currently closed.